Archivi tag: Reparto Pegaso

Rep. Pegaso 2010

REPARTO PEGASO di Alice

Le Squadriglie del Reparto Pegaso, quest’anno come gli anni precedenti, si sono impegnate, per la conquista di una specialità di squadriglia, nello svolgimento delle proprie imprese (diverse attività che hanno uno scopo ben preciso e da terminare entro determinati tempi) e della propria missione, assegnata loro dai Capi. I risultati sono stati soddisfacenti e si è visto un grande impegno da parte di tutto il Reparto. Anche le Novizie (le guide del primo anno) hanno partecipato attivamente a queste attività dimostrandosi disponibili e volenterose di imparare, nonostante il loro compito più grande di quest’anno fosse pronunciare la loro Promessa.

Oltre a questo, il Reparto ha voluto impegnarsi negli allenamenti di scoutball in preparazione al torneo che si è tenuto a Padova il 23 Maggio. Infatti, in compagnia del Reparto maschile, anch’ esso impegnato nella partecipazione di questo torneo, siamo partite in pullman alle 7 di mattina e arrivate a destinazione per l’inizio dei tornei. La poca presenza ha portato alla formazione di una sola squadra (molte novizie non hanno potute essere presenti a causa della data che coincideva con quella di alcune Cresime).

È stata una giornata bellissima, il sole splendeva, forse anche troppo. Dopo la vittoria di tre partite su tre ci siamo aggiudicate l’entrata nella semifinale. È difficile descrivere ciò che abbiamo provato durante queste partite e la voglia di vincere che era davvero tanta, ma con la massima concentrazione e con l’aiuto dei Capi che ci hanno sempre appoggiate e consigliate, siamo arrivate fino a questo punto.

Superata la semifinale, siamo arrivate alla svolta della giornata: la finale. È stata davvero combattuta: scaduto il secondo tempo con il punteggio pari a 0 – 0, siamo passati ai tempi supplementari (due tempi da cinque minuti). Scaduti anche quest’ultimi, abbiamo continuato ad oltranza: la prima squadra che avesse segnato il punto (la meta), si sarebbe conquistata la vittoria. Purtroppo non è stato il Reparto Pegaso a segnarlo… è stata una sconfitta molto dura da “digerire”, ma abbiamo ricevuto molti complimenti da altre guide per il nostro stile e per la lealtà dimostrata.

Quindi è stata comunque una grandissima soddisfazione e, senza dubbio, ritenteremo l’anno prossimo. È stata una bellissima avventura e ancora una volta, il Reparto si è dimostrato unito in tutto e per tutto.

Alice

Rep.Pegaso AA 2008-09

IL NOSTRO REPARTO di Flavia

Il reparto Pegaso non è soltanto un gruppo composto da sei squadriglie di ragazze, ma bensì una specie di seconda famiglia, infatti è impossibile trovarsi male con le altre guide. Sebbene alcune siano più grandi sanno sempre come aiutare le più piccole, cercando di rendere loro le cose più facili senza far pesare quando sbagliano.

Ogni weekend si fanno sempre nuove e diverse attività, a volte in compagnia del reparto maschile. Alcune di queste attività vengono chiamate “imprese”: solitamente le imprese vengono impostate dopo una riunione con “l’alta squadriglia”, le ragazze degli ultimi anni di Reparto.

Quest’anno tutte le squadriglie del reparto hanno deciso di conquistarsi l’ambito “guidoncino verde”: una specialità di squadriglia. Per riuscire si sono impegnate a portare a termire due imprese e una missione affidata dai loro capi. Per esempio l’ultima impresa di alcune squadriglie ( tra cui la mia) è stata quella di costruire una sopraelevata, come praparazione alle costruzioni che vorremmo costruire al campo estivo.

Nella squadriglia si cerca di far lavorare tutte le ragazze, organizzando un vero è proprio lavoro di squadra dividendosi equamente i compiti, una delle tante opportunità offerte dallo scautismo. Lavorano insieme le novizie ( guide del primo anno) che, anche se sono piccole, si danno sempre molto da fare, e le più grandi, che hanno il compito di trapassare le nozioni imparate nel corso dei cinque anni.

Per la nostra sopraelevata abbiamo cominciato con lo scegliere i pali per impostare lo scheletro della costruzione e finito col legare, usando tecniche di legature particolari, le assi e i pallet che costituivano il pavimento della costruzione. Siamo riuscite nell’impresa grazie anche alla divisione dei compiti che spiegavo prima: in reparto non si è mai né troppo piccoli né troppo grandi. E soprattutto c’è sempre qualcuno che conta su di te di cui ci si può fidare.

Flavia